Cristiano Bacherotti


CRISTIANO BACHEROTTI

Studia con i Maestri: Paolo Pellegatti, Walter Calloni, Tony Arco e Giorgio DiTullio.

Comincia l’attività di musicista collaborando con varie cover band e prendendo parte a progetti originali di vario genere, dal pop-rock alla black music, passando per il jazz alla word music.

Tra le esperienze più significative:

si trova impegnato nella tourneè italiana e nelle date promozionali del gruppo pop italiano “Zerozen”, per conto della Sony Music Italia. Con loro partecipa a vari programmi televisivi tra cui, help, Roxy bar (TMC2) Com’è (tele +) Fuego (Italia1) Kitchen (MTV).

Per l’etichetta Venus, incide l’EP “Nonostante Tutto” del cantautore Hamid Grandi. Al basso elettrico troviamo Marco “Garrincha” Castellani, membro della band “Le Vibrazioni”.

Incide, per la compagnia teatrale “Quelli di Grok”, le colonne sonore per “La bottega del caffe” di C. Goldoni e “Quasi perfetta”, monologo sull’anoressia in scena nei maggiori teatri italiani ed esteri.

Registra il disco d’esordio della cantautrice Maria Lapi, “Ignote Melodie”, collaborando anche alla scrittura del singolo omonimo. Il cd, uscito per l’etichetta EffettoNote e distribuito dalla Edel, riceve ottime recensioni da pubblico e critica.

Registra il disco “Back on my feet” della cantante italo-berlinese Missincat, voluta da Amy Winehouse per aprire il proprio tour in Germania. Con la stessa partecipa al BackOnMyFeet – Italian Tour.

E’ il batterista nello spettacolo “Dall’Altra Parte Della Strada” con l’attore comico Gianluca De Angelis ( Zelig – Colorado Cafè )

Collabora coi più stimati musicisti dell’area milanese suonando in diverse situazioni nei più disparati generi. E’ fondatore della band “SNOB”; con Deborah Falanga alla voce, Piero Orsini al basso e Michele Fazio al piano e tastiere.

Suona negli “Eighteam” con: Silvio Masanotti (Samuele Bersani, Pacifico), Claudia Zannoni (F. Sarcina) e Marco Mangelli (vecchioni, Morandi, Tozzi, Gloria Gaynor)

Prende parte a varie registrazioni in studio per jingle pubblicitari e colonne sonore varie. Tra i tanti, spicca la registrazione della colonna sonora di sola batteria per lo spot pubblicitario dell’auto Mitsubishi Space Star, per conto della Mitsubishi Motor Italia.

Contemporaneamente all’attività live, si dedica da 20 anni all’insegnamento, sviluppando un metodo personale basato sui classici studi accademici e contemporaneamente cercando un approccio meno convenzionale ma sempre funzionale rispetto alle attitudini del singolo, concentrandosi sulla musicalità e creatività dell’allievo.

Tra i suoi allievi, può annoverare la presenza di Ignazio “Iggy”Bellini, giovane e talentuoso batterista che ha seguito il corso fin da giovanissima età, proseguendo per 8 anni ed arrivando ad essere l’unico componente italiano di sempre a fare parte dello storico gruppo inglese dei percussionisti/performers “STOMP”

Allievo di Cristiano anche il comico, attore e presentatore Claudio Bisio.

PROGRAMMA

L’obbiettivo del corso è di avviare allo strumento il principiante ed affinare colui che già suona, tramite un metodo serio ed efficace sviluppato in oltre 23 anni di esperienza didattica.

studio dei rudimenti del tamburo ed applicazione sull’intero set – dinamiche – tecnica degli accenti lettura e trascrizione – ricerca del suono – groove e portamento – balance e postura sullo strumento – sticking meccanica del movimento/tecnica moeller – il ruolo del batterista nei vari contesti musicali.

Uso di basi musicali – ascolto ed analisi dei batteristi “storici” con accenno alla storia dello strumento e alla sua evoluzione nel corso degli anni – studio dei vari stili musicali con approfondimenti specifici.

I testi usati per le lezioni saranno comunicati all’avvio del corso. In generale si farà uso di un mix di metodi storico/accademici ( Dante Agostini, Buddy Rich, Gary Chaffee, Stick Control, Joe Morello ed altri) Il tutto coadiuvato da esercizi e metodica personale sviluppata dall’insegnante e procurata dallo stesso.

Sostanzialmente, previa una dovuta preparazione tecnico/accademica, il corso si propone di lavorare altresì sulla creatività dell’allievo, cercando di seguire e guidare le inclinazioni del singolo.